stampe floreali

Trend che non passano mai di moda: le stampe floreali.

Le stampe floreali: un trend che si adatta a tutti gli stili e tutte le età.

Riproposto periodicamente da moltissimi brand, vediamo che anche quest’anno il trend delle stampe floreali appare sulle passerelle delle collezioni primavera/estate di Salvatore Ferragamo, Balenciaga, Chloé, Fendie e molti altri.

Salvatore Ferragamo
Fendi
Chloé

 

 

 

 

 

 

 

Trovandoci in stagione estiva vediamo che la tendenza delle stampe floreali viene proposta anche nel settore del beachwear proposto da numerosi brand come Domani-Atlantique

Le stampe floreali compaiono per la prima volta nel 1700 con Madame de Pompadour che arricchiva i suoi abiti con fiori realizzati a mano.

Le fantasie floreali tornano alla ribalta successivamente, negli anni 50, sui capi dei principali brand dell’epoca come Dior, Galitzine, Sully Dumas, Roberto Capucci. Tra questi marchi troviamo anche Givenchy che crea un abito con stampa floreale diventato famoso perché indossato dall’indimenticabile Audrey Hepburn nel film Cenerentola a Parigi. Tuttavia Audrey Hepburn non è l’unica diva di quegli anni a sfoggiare capi con elementi floreali. Anche Brigitte Bardot, per esempio, è stata una delle prime a indossare un bikini dalla fantasia a fiori facendo tendenza tra le ragazze dell’epoca. Il trend delle stampe floreali raggiunge l’apice della popolarità in particolare negli anni 60 con gli hippy, meglio conosciuti con l’appellativo di “figli dei fiori”. In quel periodo Ken Scott inventa uno stile tutto floreale seguito e copiato da vari stilisti. Calvin Klein, Kenzo, Betsey Johnson (per citarne alcuni) hanno poi introdotto gradualmente le stampe floreali nelle loro collezioni fino a renderle un trend senza tempo ed immancabile collezione dopo collezione, stagione dopo stagione.

Published by

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *