OFF THE SHOULDER MANIA FOR SPRING/SUMMER 2016

Le spalle diventano la zona erogena per la moda Spring/Summer 2016: nessuna passerella resta indenne dal trend “off the shoulder“.

Negli anni ’60 la seducente attrice Brigitte Bardot iniziò ad indossare t-shirt con la scollatura a barca, che lasciavano le spalle scoperte. Dall’ammaliante icona di stile francese questo modello prese il nome di “scollo bardot”.

THE COLD SHOULDER: Nelle collezioni Primavera/Estate 2016 torna in passerella la scollatura a barca, dal mood estremamente femminile. La sua versione più classica viene interpretata da  Claire Waight Keller, creative director di Chloé. Le sofisticate camicie e gli abitini in pizzo, dallo stile bohemièn e di ispirazione Seventies, danno un senso fluttuante di estrema leggerezza. I tessuti impalpabili, come la seta, creano un netto contrasto con il denim scuro dei lunghi abiti off the shoulder.

THE X FACTOR: Nascono nuove interpretazioni, con le spalline incrociate sul davanti a formare una X, per una seduzione assolutamente implacabile. Lo scollo bardot viene rivisitato da Proenza Schouler, il cui tocco spagnoleggiante emerge dalla sensualità dei volants e dall’intensa passionalità, scaturita dall’accostamento del nero con il bianco e da sottili tocchi di rosso.

THE CUT OUT: L’attitudine dei tagli netti sulle spalle è pura sfrontatezza: se un designer ha la possibilità di scoprirle, lo fa. Prabal GurungPringle of Scotland e Rebecca Minkoff creano  degli oblò sulle spalle per lasciare la pelle nuda. Guy Laroche propone persino delle giacche di pelle rigorosamente off shoulder.

Ricordate: “If you’re carrying the whole world on your shoulders, there’s no reason to carry your sleeves too!” “Se state portando il peso del mondo sulle vostre spalle, non c’è motivo di portare anche quello delle maniche!”

Published by

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *