Quell’oscuro oggetto del desiderio

La soave tortura del fetish ritorna in passerella. Dalla collezione Spring/Summer 2016 di Louis Vuitton emerge una dominatrix, avvolta nel desiderio.


La protagonista virtuale di video game si materializza in una aggressive girl, sensualmente ricoperta di cuoio total black. Gilet, gonne a pannelli, abiti corazzati e mezzi guanti sono rigorosamente in pelle. Le strutture rigide e chiuse second skin si intrecciano con reti dall’effetto soft bondage. Anche in Balmain, AF Vandevorst, Mugler e Alexander Mcqueen si enfatizza l’attrazione per una donna proibita. L’oggetto del desiderio si insinua in un’alternanza di trasparenze, di armature protettive e di nudità.

 


Published by

One thought on “Quell’oscuro oggetto del desiderio

  1. Howdy! This article could not be written any better! Looking at this post reminds me of my previous roommate! He constantly kept preaching about this. I’ll send this information to him. Fairly certain he’s going to have a good read. Thanks for sharing! ddeegfgccebdegde

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *