daniela pelagalli, dpadv, photo corsiani, my wihite box

Location drama. Come prevenire ansie da “dove si va?”

Quando la location è il problema e la sua stessa soluzione!

UNA LOCATION PUò FARE LA DIFFERENZA

– Mi piacerebbe fare lo shooting in location, un servizio urban-street, con la modella molto naturale, che cammina in città!

– Benissimo, idea molto bella, in linea con le tendenze del momento! Peccato però che siamo al 10 dicembre, la sua collezione è estiva, ci vuole una location nell’altro emisfero! Poi… Dobbiamo muoverci altrimenti le modelle partono per le vacanze di Natale dalle famiglie in giro per il mondo – cominciano i primi segni di inquietudine miei e del cliente, ma smorziamo subito perchè una soluzione esiste sempre, per cui – prego vada avanti…
Inizia una lista lunga lungherrima di richieste che di solito finisce dopo le parole “quando-ce-li-consegnate?” (con chiaro inequivocabile riferimento ai cataloghi stampati).
Sembrano scambi di battute simpatiche, ma succede spesso.
La scelta della location giusta può rappresentare un ottimo inizio e chi ben inizia, si sa, è già a metà dell’opera.
Se il sognatore ha mille sogni nel cassetto, noi abbiamo le agende stracolme di appunti e contatti giusti, professionisti attenti e precisi per ogni eventualità e soprattutto collaboratori davvero molto speciali.
In questo modo diventa più semplice organizzare e lavorare al meglio in qualsiasi luogo e in ogni condizione. Una squadra che funziona è un ingranaggio di precisione e una macchina ben rodata, che produrrà un bel suono e ti porterà sempre dove chiedi.
Ma torniamo all’argomento location: dove andare e come si procede al vaglio delle possibilità?
Premesso che la peggiore cosa che possa accadere in una produzione in esterna è la pioggia, sia in estate che in inverno, non potrebbe andare peggio, per citare un bellissimo film di Mel Brooks; per fare un lavoro estivo quando è freddo ci sono diverse soluzioni, ovviamente la migliore è prendere un aereo e volare nel sud del pianeta o in altre location più calde, con microclimi più accoglienti, oppure più semplicemente ricostruire una finta location e allestire un set in una sala di posa. Tutto dipende dai budget e dalle tempistiche. Sempre. Queste sono le due discriminanti principali nella scelta di moltissime produzioni.
Sicuramente le sfide più belle sono quelle che richiedono location assurde e risultati surrealisti.
– Per questa collezione mi sono ispirato al connubio uomo/cyborg, mi piacerebbe uno scenario futurista!
– Avete visto che sta per uscire un nuovo film sugli alieni? Potremmo cavalcare l’onda e fare qualcosa con questa idea? Conoscete una location che…
– La nostra è una donna-da-sogno, vogliamo che passi questo messaggio anche dalla location in cui vive…
Come procediamo, ve lo riassumiamo brevissimamente qui di seguito, ma davvero molto brevemente, perché spesso si parla di giorni o addirittura settimane di impegno, lo volete fatto bene questo lavoro o no? Eh allora!
  • Step 1: ascoltare esigenze precise e sviscerare l’idea di base
  • Step 2: ricercare una o più location che soddisfino le richieste e le aspettative del cliente
  • Step 3: ricercare in modalità “massiccia e trasversale” più possibilità di realizzazioni alternative
  • Step 4: valutare le location e loro possibili alternative differenziandole per risultato/budget
  • Step 5: presentare, condividere e discutere le scelte con il cliente
  • Step 6: fissare date e figure professionali per attuare la produzione
  • Step 7: riuscire a rientrare nelle tempistiche di consegna dei materiali
  • Step 8:riuscire a rientrare nei budget che ti hanno appena comunicato
  • Step 9: se non si rientra nei costi e nelle tempistiche si riparte da capo (vedi “Step 2”).
  • Step 10: continuare così finché non si è trovata la formula giusta.

Il nostro è un bellissimo lavoro, ma credetemi è davvero estenuante. È anche vero che quando si realizzano lavori come quelli qui sopra, la soddisfazione ripaga ogni sacrificio e tanto stress, e poi… sì, ammettiamolo: anche viaggiare non è male!

Published by

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *