frida

Frida Kahlo musa della moda femminile

Frida Kahlo musa per un editoriale di moda per il blog “MY WHITE BOX “

“I am my own muse; io sono la mia musa ispiratrice. Il soggetto che conosco meglio”.

Frida Kahlo musa per artisti, designer, fotografi, stilisti e fashion editor.

Passionale e anticipatrice del movimento femminista, artista affascinante, Frida è divenuta una vera e propria icona di eleganza, intraprendenza, forza e femminilità.

Frida Kahlo musa per antonomasia, per i suoi abiti, il suo talento e il suo spirito indipendente, per la sua arte e la sua sofferenza, per il suo coraggio e la sua tenacia. Per la sua stessa vita!

Il Paris Vogue le dedicò una copertina nel 1938. Da allora è stato un continuo ispirarsi a Frida Kahlo musa tra moda e arte! Alcune tra le più importanti riviste di moda si sono ispirate a lei: Vogue Mexico come anche Vogue America le hanno dedicato editoriali e copertine; la forza espressiva di Frida Kahlo ha conquistato il mondo della moda!

Gli aspetti più drammatici della sua vita vengono riproposti spesso nei suoi ritratti e sono stati la fonte di ispirazione dell’editoriale “FRIDA SINE TEMPORE” scattato dal fotografo Gaetano Cartone.

Sono sempre stata affascinata da Frida Kahlo musa dallo spirito più rivoluzionario di tutto il ‘900.
Nella mia città, Bologna, ho visitato lo scorso gennaio la mostra a lei dedicata “Frida Kahlo. Fotografie di Leo Matiz”, che ha risvegliato in me il desiderio di dedicarle un editoriale. In particolare amo la sua arte nel suo aspetto più duro e crudo; trovo che la sua biografia, ricca di colpi di scena e carica di difficoltà, incarni appieno il femminismo e la libertà di pensiero e riesca a toccare le corde più profonde del dolore che solo una donna può comprendere. Ossessionata dal proprio corpo martoriato da un incidente e dal tormento per la maternità mancata, l’arte di Frida Kahlo si fa veicolo di emozioni di un’anima incompresa e combattiva.
Grazie ad un cavalletto, dei colori ad olio ed uno specchio posto sul soffitto così da ritrarre la propria immagine come modello, Frida dipinse autoritratti di rara bellezza.

Frida Kahlo musa dalla sorte avversa resta nella mia mente per uno dei suoi quadri più noti, “La colonna spezzata”, che dimostra una grandezza propria solo degli artisti capaci di trasformare le proprie avversità in un’opportunità artistiche e la sofferenza in arte.

Amante di stampe floreali, stretti corpetti, orecchini lunghi e acconciature estrose, molti designer sono stati ispirati dal suo modo di accostare colori accesi, brillanti ed estivi e fantasie ricamate. Difficile non pensare a Frida Kahlo per le sue folte sopracciglia, i suoi capelli raccolti, i fiori colorati, tratti distintivi del suo look.
Ho preferito però sottolineare altre sue caratteristiche utilizzando uno styling basato su accessori in pelle nera dal gusto fetish di 0770 e Zora Romanska, creando una Frida un po’ “dominatrix e aggressive” sensualmente ricoperta di cuoio total black, allineata anche con le tendenze proposte per la primavera estate 2016 dalle collezioni di Louis Vuitton, Balmain, AF Vandevorst, Mugler, Alexander Mcqueen, Vito Antonio Lerario.
I tessuti preziosi di Giada Curti Haute Couture hanno sapientemente enfatizzato l’elegante femminilità della mia “Frida Proibita”.

Ph: Gaetano Cartone
Fashion stylist: Manuela Mezzetti & Martina Scarano
Make up & Hair stylist: Alessio Giovannelli
Model: Gloria Kastruum

Published by

One thought on “Frida Kahlo musa della moda femminile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *