Il calzino brutto fa mammone!

Il calzino è sicuramente uno degli accessori must per questa futura p.e 2016 e non solo.

In realtà il calzino a mio avviso dovrebbe essere sempre uno dei capi importanti da osservare e non trascurare mai nella composizione dei nostri look.

Ho un grande dubbio: perchè l’ottanta percento dei ragazzi indossa il calzino  brutto?

 

Ad esempio prendiamo in esame l’abbigliamento maschile, quante volte inorridisco perché vedo sotto all’abito elegante il calzino nero di spugna con le più svariate storpiature dei marchi Nike, Puma, Reebock  ecc. Partiamo dal presupposto che sotto ad un pantalone elegante o ad un abito non si deve mai mettere il calzino sportivo, qualsiasi sia il suo brand, ma un calzino sottile possibilmente in filo di Scozia. Anche sotto un jeans o proprio sotto al pantalone della tuta il bel calzino fa gran parte del nostro look e funge da collante tra i capi indossati e le scarpe.

Le calze da uomo potrebbero essere quell’accessorio che, giustamente usato, valorizza il nostro look. Molti sono i brand che basano lo loro storia nella tessitura dei calzini, che diventa una vera e  propria opere d’arte nel caso dei calzini GalloEsistono comunque aziende che producono bei calzini per tutte le tasche.

E allora mi chiedo: visto che nel mercato abbiamo così tanti bei calzini, perché vi ostinate a comprare quegli orrori? Pensate che il vostro piede sia meno importante da vestire? Se fosse così, perché usate i pantaloni con i risvoltini? O forse la realtà dei fatti è che mutande e calzini ve li compra ancora la mamma? Quindi direi che posso affermare che il calzino brutto fa mammone.

Personalmente a me piace staccare il mio total look con dei calzini particolari, a tinta unita, con fantasie divertenti, o con belle trame.

Quindi miei cari mammoni senza gusto estetico vi dò un bel consiglio: andate nel cassettino dei calzini, sempre se sapete dove vostra madre li mette, apritelo e gettate via tutti i calzini tarocchi della nike ecc, andate in un negozio specializzato e iniziate a comprarvi da soli un calzino, e calzino dopo calzino vedrete che sarete più indipendenti.Se volete aiuto chiamatemi alla Freelance Fashion , farò volentieri questo atto di liberazione dal cordone ombelicale. A tutte le ragazze invece dico: se vedete un ragazzo con il calzino qui descritto scappate a gambe levate, o chiedetevi “ma le mutande chi gliele compra?” Io preferirei non saperlo.

Published by

Mirko Burin

Mirko Burin , fashion stylist e trend consultant . Laureato con lode al corso di Laurea magistrale in Moda presso l'Università di Bologna , facoltà di Rimini, con una tesi dedicata all'analisi della figura professionale del fashion Stylist e dei blog di moda. Ha anche frequentato il corso di fashion styling presso la scuola di moda Moodart. Da quattro anni lavora a tempo pieno come fashion stylist e consulente d'immagine. (www.mirkoburin.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *